PEC Fraudolente – info tecnica

Attenzione!!! In questi giorni arrivano numerose email apparentemente provenienti da un indirizzo di posta certificata  (PEC)  e contenenti una fattura o comunque un documento importante

Solitamente arriva un messaggio apparentemente proveniente da un mittente legittimo, esempio post-certificata@pec.aruba.it (notare l’errore di ortografia) ed indirizzato ad una o più caselle mail di posta ordinaria. Il fatto che il mittente sia (apparentemente) una PEC e l’oggetto sia relativo a qualcosa di importante è più che sufficiente per convincere l’utente della legittimità della comunicazione e porta ad aprire l’allegato che, tipicamente, è un virus quasi sicuramente di tipo ransomware (Cryptolocker o affini). In assenza di un sistema di protezione della posta elettronica la mail viene recapitata inalterata esponendo il ricevente al rischio di infezione.  Se si presta attenzione alle intestazioni reali del messaggio si possono scoprire i segreti di questa mail apparentemente legittima.

Occorre avere sempre la massima prudenza e diffidare di ogni comunicazione anche sembra proveniente da mittenti conosciuti soprattutto se contenenti allegati come fatture, spedizioni, bollette o simili.  Assicurarsi di avere sempre i sistemi di protezione adeguati e funzionanti  ma oltre ad avere un sistema antivirus/antispam aggiornato e attivo è buona norma:

  • Diffidare di qualunque comunicazione che sembri proveniente da enti/aziende specialmente se contenente allegati (fatture, bollette, spedizioni). Usare massima cautela in quanto le mail nocive sono confezionate ad arte per sembrare legittime;
  • Nel dubbio prendere contatto con il mittente e verificare se la mail ricevuta è legittima, in caso il contatto con il mittente sia impossibile è consigliabile cancellare il messaggio: se la comunicazione è veramente legittima sarà cura del mittente inviarla nuovamente.
  • Iscriviti alla Newsletter